Crea sito

LetteraTurestorie

di Giorgio Baruzzi

PROVE D’ESAME (art. 17 del d.lgs. n. 62/2017).

Prima prova scritta (punti 20):

  • ha la finalità di accertare la padronanza della lingua italiana o della diversa lingua in cui si svolge l’insegnamento, nonché le capacità espressive, logico-linguistiche e critiche del candidato;
  • consiste nella redazione di un elaborato con differenti tipologie testuali in ambito artistico, letterario, filosofico, scientifico, storico, sociale, economico e tecnologico.
  • può essere strutturata in più parti, anche per consentire la verifica di competenze diverse, in particolare della comprensione degli aspetti linguistici, espressivi e logico-argomentativi, oltre che della riflessione critica da parte del candidato (comma 3);

Seconda prova (punti 20):

  • in forma scritta, grafica o scritto-grafica, pratica, compositiva/esecutiva musicale e coreutica;
  • ha per oggetto una o più discipline caratterizzanti il corso di studi;
  • è intesa ad accertare le conoscenze, le abilità e le competenze attese dal profilo educativo, culturale e professionale dello specifico indirizzo di studi (comma 4);

Colloquio (punti 20)

  • finalizzato ad accertare il conseguimento del profilo educativo, culturale e professionale degli studenti, che si svolge secondo quanto previsto dal comma 9.

Si prevede l’adozione e definizione, con decreto del Ministro (entro metà ottobre):

  • dei quadri di riferimento per la redazione e lo svolgimento delle prove scritte;
  • delle griglie di valutazione, al fine di uniformare i criteri di valutazione delle commissioni d’esame per l’attribuzione dei punteggi.

Con lo scopo di

  • per guidare il lavoro della commissione di esperti incaricata di elaborare le proposte di prova fra le quali il Ministro sceglie i testi della prima e della seconda prova scritta;
  • per orientare, da parte dei consigli di classe e dei singoli docenti, l’attività di preparazione degli studenti e l’elaborazione delle simulazioni di prova.

Il Ministro sceglie i testi della prima e seconda prova per tutti i percorsi di studio tra le proposte elaborate da una commissione di esperti.

Specifiche indicazioni saranno fornite (entro gennaio) per gli Istituti professionali, perché la seconda prova (a carattere pratico) dovrà essere predisposta dalla commissione d’esame in coerenza con la specificità del PTOF (art. 17, comma 8). 

Index LetteraTUreStorie

Index Strumenti

Index Tematiche

Link utili

Print Friendly, PDF & Email

CC BY-NC-SA 4.0 Le prove del nuovo esame by giorgiobaruzzi is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.