Crea sito
Marco Paolini, Ausmerzen

Marco Paolini, Ausmerzen

AusmerzenMarco Paolini, Ausmerzen

 

«Ausmerzen ha un suono dolce e un’origine popolare.

È una parola di pastori, sa di terra, ne senti l’odore.
Ha un suono dolce ma significa qualcosa di duro, che va fatto a marzo.

Prima della transumanza, gli agnelli, le pecore che non reggono la marcia, vanno soppressi».

Nella storia di uno sterminio non a tutti noto, prima e dopo Auschwitz, era annidato il Dna di ogni soppressione di creature umane difettose, indifese, «vite indegne di essere vissute». Marco Paolini si immerge in quelle tenebre e il suo racconto porta in piena luce il modello nascosto dell’eliminazione dei deboli.

Dopo lo spettacolo Ausmerzen e il suo successo, anche per rispondere alle domande che lo spettacolo stesso aveva creato, Marco Paolini si è immerso per un anno nella scrittura, rielaborando e tessendo in narrazione una mole enorme di dati, alcuni dei quali – tra i più sconvolgenti – quasi sconosciuti.

«Questa è la storia di uno sterminio di massa conosciuto come Aktion T4. T4 sta per Tiergartenstraße numero 4, un indirizzo di Berlino. Durante Aktion T4 sono stati uccisi e passati per il camino circa trecentomila esseri umani classificati come “vite indegne di essere vissute”…
Cominciarono a morire prima dei campi di concentramento, prima degli zingari, prima degli ebrei, prima degli omosessuali e degli antinazisti e continuarono a morire dopo, dopo la liberazione, dopo che il resto era finito».

Marco Paolini, Ausmerzen 

Spunti di riflessione:

1) AUSMERZEN vite indegne di essere vissute: di chi stiamo parlando?

2) Nel 1939 ci fu il primo caso di un bambino, figlio di un contadino, ucciso con iniezione da un medico, come si è arrivati a questo? Quale fu il ruolo di Hitler?

3) Perché il narratore ritorna indietro alla belle époque  di un secolo fa’?

Che cosa c’entra l’inaugurazione dell’Expo del 1889?

4) Alla fine dell’800 la scienza ha significativamente contribuito alla diffusione delle idee razziste: in che modo?

5) Hitler è andato al potere nel 1933, ma nel 1923 è un caporale finito in galera nella prima guerra mondiale che però scrive delle osservazioni sull’Unione Americana: quali?

6) Che cosa veniva insegnato in un problema di matematica a un bambino della scuola elementare tedesca? E che cosa veniva insegnato nei licei tedeschi negli anni Trenta?

7) Nel 1933 in Germania viene varata la legge sulla sterilizzazione, appoggiata dalla propaganda, dai manifesti e da documentari “scientifici”, perché le corti genetiche istituite precedentemente avevano censito 500000 cittadini geneticamente inaccettabili. Ma inaccettabili per chi e perché?

8) Furono inviate delle circolari ai medici di famiglia e alle ostetriche che dovevano segnalare i minori nati malformati con malattie genetiche e ai direttori dei manicomi: ma chi dovevano segnalare?

9) Fra i sei centri per l’eutanasia, si ricorda soprattutto AKTION T4 dove furono censiti e poi uccisi 5000 bambini, affetti da malformazioni o handicap, mediante iniezioni letali e malati di mente uccisi con il gas e poi cremati. Ma in particolare come riuscirono a ingannare i genitori di questi bambini che diedero il consenso al trattamento, non immaginando però che avrebbe portato alla morte i loro figli?

10) AKTION T4 fu attivo dal 1 settembre 1939 al 1 settembre 1941, perché ad un certo punto Hitler lo chiuse? Anche un dittatore può aver bisogno di consenso? Qualcuno aveva iniziato a capire che cosa si faceva realmente in questi centri?